News

Tommaso Palaia è il Vincitore del Concorso Giovani Artisti Crotonesi

Tommaso Palaia è il Vincitore del Concorso “Giovani Artisti Crotonesi”, il bando promosso dal progetto “Villa in rete” e finalizzato alla selezione di un’opera artistica e creativa da installare in modo permanente in uno degli spazi della Villa Comunale di Crotone.

La ricerca artistica di Palaia è incentrata sull’analisi dell’universo, quale forma - spazio che ingloba la totalità delle cose esistenti (materia, energia, pianeti, stelle, galassie) e quale momento speculativo dell’origine dell’esistenza. Tra intuizione e verità, le sue opere tracciano grandi mappa del tempo che hanno come sfondo l’universo - e le trasformazioni degli oggetti al suo interno - a cui si sovrappongono le mappe urbane o quelle dei suoli.

Il lavoro proposto per la Villa Comunale di Crotone contempla questo legame tra spazio e tempo, all'interno di grandi mappe, ottenute dalla sovrapposizione di carte geografiche e astronomiche.

Presso l’ingresso superiore della Villa verrà pertanto installata l’opera di Tommaso Palaia, una stratificazione della mappa astronomica e della mappa di Crotone con l’intento di  contemplare e riecheggiare “quel rapporto tra corpo e vuoto, tra luogo e contrada cui fa riferimento Martin Heidegger in L'arte e lo spazio”.


 

 

 

 

Mostre e Workshop di Tommaso Palaia

Ha all’attivo numerose mostre e workshop. Nel 2018 Limite - Illimitato, personale di Tommaso Palaia, a cura di 4Culture, Museo Archeologico e Numismatico Provinciale, Catanzaro; partecipa a Dimensione Fragile, Biblioteca Vallicelliana, Roma. Nel 2017 espone in: Premio internazionale Lìmen Arte IX edizione, Complesso Valentianum, Vibo Valentia; Artificialia, Museo Archeologico Nazionale, Vibo Valentia; Il mondo in testa, Centro di ricerca per le arti contemporanee - CRAC, Lamezia Terme; Cyclocosmia, Gallerie sotterranee del Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro. Nello stesso anno Galassia, opera luminosa, viene installata permanentemente presso la nuova sede dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro; inoltre è tra i cinque finalisti, come secondo classificato, alla Prima Edizione del Premio BCC Mediocrati Contemporaneo di Cosenza, a cura di Raku Asp. Nel 2016: STRAPP-STREET, Galleria Mancuso, Catanzaro; Global Deal (performance), Corso Mazzini, Catanzaro; Questioni di Carta, Banca d’Italia, Catanzaro; Effetto Placebo, Museo d’Arte Contemporanea Crotone - MACK, Crotone; CrossingOver, Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro; Manifesti, a cura di B. La Vergata, Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro. Nel 2015: Art in Park, Parco degli Oleandri, Crotone; Duplice-Mente... De-Costruire (per­formance), Museo delle Arti di Catanzaro - MARCA, Catanzaro; Armonie Festival - Estem­poranea, a cura di C. Giordano, Parco della Biodiversità Mediterranea, Catanzaro; Caffè Moderni (performance), nell’ambito della mostra MOTORHEAD ART 2519, Museo delle Arti di Catanzaro - MARCA, Catanzaro; REBIRTH 2015, con il patrocinio di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto di Biella, Piazza Matteotti, Piazza Roma, Piazza Prefettura, Catanzaro. Tra i workshop recenti: nel 2016 partecipa a Il Ponte di Catanzaro con l’artista Giorgio Lupattelli presso il Museo MARCA di Catanzaro e New Informal Museum’s Room con l’artista Eugenio Tibaldi, presso il Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro; nel 2015 partecipa a Da Oriente II con l’artista Song Gang, a cura di A. Romoli Barberini e prende parte alla residenza d’artista PREMIO ARTE POLLINO, concorso per i giovani creativi delle Accademie. Nel 2016 realizza e coordina Hide Moon - wall drawing presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro; espone una video-installazione presso il Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro nell’ambito del Catanzaro Week Design, a cura di Officine AD. I suoi lavori sono presenti in cataloghi e pubblicazioni d’arte, tra cui: ComunicART, a cura di S. Caramia, Mimesis Edizioni, Milano 2016 e Manifesti, a cura di B. La Vergata, Cosenza 2016; nonchè in collezioni pubbliche e private, tra cui: Accademia di Belle Arti di Catanzaro, Biblioteca Vallicelliana di Roma.